Il lavoratore della cultura e delle arti: l’Albania di Enver Hoxha (1945-1975)

Il lavoratore della cultura e delle arti: l’Albania di Enver Hoxha (1945-1975), “Clio”, XL, luglio-settembre 2004, pp. 513-544.

In questa sede sarà preso in esame un trentennio della storia albanese: dalla fine della Seconda Guerra Mondiale fino alla metà degli anni ‘70. La data di partenza – il 1945 – costituisce una soluzione di continuità per aver effettivamente segnato l’inizio di profondi cambiamenti politici, economici e sociali. La seconda data è puramente convenzionale. Il riferimento alla leadership di Enver Hoxha, Primo Segretario del Partito Comunista – poi Partito del Lavoro – d’Albania, suggeriva di prolungare di un altro decennio, fino alla sua scomparsa, la nostra trattazione. E d’altronde altri cinque anni oltre quella data hanno visto permanere immutato nei connotati fondamentali lo stesso regime, fino all’alba degli anni ‘90. Fatte queste considerazioni, la scelta è stata dettata a un tempo da esigenze di spazio nonché dal desiderio di includere nell’esposizione il percorso biografico di un autore di fama internazionale, al fine di valorizzare alcuni momenti della vita professionale che possano consentire di ricollegare alle ricadute individuali il rapporto tra potere e cultura, rapporto che verrà esaminato in massima parte prescindendo invece dai casi personali. Oggetto principale di questa trattazione è il settore della creazione letteraria, con sporadici riferimenti alle altre arti.

Leggi l’articolo (formato Pdf)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...