Dopo lo scippo arriva la rapina

Sicurezza e insicurezza a Mineo
Dopo lo scippo arriva la rapina

di Leone Venticinque (“Qui Mineo”, 2012.08.27)

Qualche settimana fa l’aggressione a un’anziana signora in pieno giorno nelle strade del centro storico del paese. Ora l’assalto all’ufficio postale che, sguarnito di guardia giurata, si rivela davvero vulnerabile e di conseguenza attraente obiettivo per future scorrerie a caccia di soldi facili. Le telecamere riportano i movimenti di un uomo incap- pucciato, irriconoscibile. Nessun rischio, un prelievo di tutto riposo, cinquemila euro esentasse guadagnati in qualche ora – includendo il viaggio di andata e ritorno da un qualche punto dell’area catanese – magari con una pistola finta. Avranno pensato che vale la pena tornare più spesso a far visita a questo inerme borgo.
Il rapinatore entrato in azione mentre qualche complice attendeva su Viale Ri-membranza parlava italiano, con accento di Catania. Dunque dovremmo tutti evitare la tentazione di scaricare ingiustamente una qualche responsabilità a persone che solo sulla base di pregiudizi vengono individuate come i potenziali colpevoli di atti criminali del genere.
E tuttavia l’aver evitato ancora il riflesso razzista delle paranoie sociali non può rassicurare nessuno, perché tali paranoie rimangono sempre pronte a scattare alla prima occasione, quando si potrà puntare il dito contro lo straniero di turno.
La famosa bomba a orologeria piaz-zata nel centro della Piana è sempre là, tira avanti nel quieto vivere delle sue tante illegalità che ho descritto in altre occasioni. Illegalità che ormai sono tolle-rate dalle Forze dell’Ordine nel tentativo di non far scattare rivolte come quelle della scorsa estate. Tra l’altro, a Mineo c’è chi ha imparato a trarre buoni profitti dal traffico di merci, cibo ecc. che ogni giorno dal paese vanno verso il Villaggio. Strano, visto che il servizio mensa, le forniture domestiche ecc. sono già previste nel contratto di accoglienza, ma così vanno le cose e il modello Scampìa in salsa sicula e multietnica continua a svilupparsi e a coinvolgere con la sua esuberante vitalità i paeselli circostanti, Mineo prima di tutti.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...