Contro il CARA, per la dignità

Contro il CARA, per la dignità

di Leone Venticinque, per il Comitato Cittadino di Mineo Calatino Solidale per Davvero (“Qui Mineo”, 2012.12.17)

Secondo il “Comitato Pro CARA” – che ancora si ostina a voler restare anonimo, privo com’è di un portavoce che mostri una faccia presentabile anche quando è intervistato dai giornalisti – esiste «il concreto rischio di chiusura della più grande azienda del territorio e con essa il default economico dell’intera area». Il fatto positivo di questa nuova linea portata avanti da chi voleva e vuole tuttora il CARA a Mineo è che almeno finalmente non si sentono più parole fuori luogo come “solidarietà” e “integrazione”, delle quali per oltre un anno si è fatto uso e soprattutto abuso, salvo poi di fronte alle tante prove del disagio (prostituzione per strada, accattonaggio, contrabbando e spaccio, rivolte ecc. ecc.) cercare deboli alibi e giustificazioni dicendo che in effetti gli ospiti del CARA sono solo di passaggio, quindi l’integrazione non è veramente necessaria.
Domani pomeriggio, in rappresentanza del Comitato Cittadino di Mineo Calatino Solidale per Davvero che un anno fa raccolse le firme dei menenini, sarò al CARA insieme alla Rete Antirazzista Catanese, insieme ai legali che da mesi a titolo gratuito e realmente volontario difendono i diritti degli ospiti richiedenti asilo e insieme alle altre realtà siciliane della vera solidarietà fatta di sacrificio personale senza rimborsi di alcun genere, per riaffermare la necessità di porre termine a un assurdo progetto di segregazione di migliaia di esseri umani a fini di lucro per le mafie degli appalti.
È oggi necessario rompere il tentativo di mettere in mezzo la povertà di un territorio e così cercare di trasformare la questione in un problema sociale e locale di posti di lavoro. Non c’è lavoro quando si assiste allo sperpero di cifre spropositate senza produrre niente. Il CARA di Mineo è l’ennesima cattedrale nel deserto, di cui non si sentiva affatto la mancanza: le stesse risorse avrebbero potuto promuovere vero sviluppo produttivo e vera occupazione per i concittadini di Mineo e dintorni, invece hanno nutrito oscuri vassalli del potere e servi orfani di personale dignità.
Che siano tanti o pochi, tutti i cittadini di Mineo liberi dalle paure e dai ricatti sono  invitati a partecipare.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...